Terapia varici esofagee e varici gastriche

Posted on

La Terlipressina trova quindi impiego clinico nella terapia selettiva delle emorragie da varici esofagee, senza provocare alterazioni della dinamica emocoagulativa.

Ma, aggiungono, sono necessari altri studi per confermare l’efficacia della somatostatina, e soprattutto degli studi nei quali i pazienti siano meglio diversificati (per severita’ o tipo di emorragia). La causa più frequente di ipertensione portale e quindi di comparsa di varici esofagee e/o gastriche (si formano nel fondo dello stomaco, vicino all’esofago) è la cirrosi epatica. Un malato di fegato, specie un cirrotico, presenta una serie di complicanze, anche molto serie, come l’emorragia da varici esofagee. Emorragie da varici esofagee 2 fiale (2 mg) come bolo lento endovena ogni 4.6 ore fino al controllo dell’ emorragia. Le manifestazioni morbose dovute alla c. si riassumono nella infiammazione della parte interessata, nel dolore, nelle alterazioni funzionali proprie dell’organo leso. La rottura delle varici esofagee si può ripetere; in seguito ad ogni “rottura” il rischio di morte per emorragia aumenta. Esofagectomia Per emorragia digestiva si intende l’emissione, attraverso la bocca o l’ano, di sangue, o materiale contenente sangue, proveniente da un qualsiasi tratto del canale gastro-intestinale. In base alla sede del sanguinamene > l’emorragia digestiva viene distinta in: • enterorragia (ematochezia): emissione dall’ano di sangue rosso vivo per una emorragia digestiva bassa.

Le varici esofagee e le varici gastriche non dànno sintomi, se non quando avviene il sanguinamento, cioè queste varici, per la pressione indotta dall’ipertensione portale, scoppiano e causano sanguinamento.

  • Encefalopatia (a volte chiamata encefalopatia epatica),
  • Stenosi esofagea dopo chirurgia o terapia endoscopica,
  • Shock ipovolemico,
  • Recidiva dell’emorragia dopo il trattamento

L’ematochezia può anche essere espressione di un’abbondante emorragia del tratto gastro-enterico superiore, con accelerato transito intestinale, oppure di dismicrobismo intestinale per terapia antibiotica intensa e prolungata

Cause di emorragia digestiva alta Cause di emorragia digestiva bassa Pubblicità Emorragie da varici esofagee 2 fiale (2 mg) come bolo lento endovena ogni 4-6 ore fino al controllo dell’ emorragia. Come l’ematemesi è un sintomo molto grave perchè indica la rottura di una o più varici esofagee e la presenza di emorragia. Lo sviluppo di varici esofagee e/o gastriche rappresenta una delle conseguenze di maggiore rilievo clinico della ipertensione portale. Le varici gastriche possono essere associate a varici esofagee (nel qual caso la profilassi ricalca in gran parte quanto sopra espresso) od isolate. Le varici gastriche vanno distinte dalla gastropatia portale, con aspetto a mosaico della mucosa4, che può essere causa di stillicidio cronico. Informazioni sui Farmaci Anno 2003, n. 1 I farmaci vasoattivi devono essere somministrati al più presto nella sospetta emorragia da varici esofagee, anche prima della endoscopia diagnostica. Indicano una condizione di fragilità o di parziale lacerazione della parete vascolare: Le varici gastriche in genere accompagnano quelle esofagee, ma possono verificarsi separatamente.

Terapia varici esofagee e varici gastriche

  • se lavaggio positivo → Emorragia digestiva alta (15% falsi negativi)

Risorse Web: L’emorragia digestiva nel paziente cirrotico è determinata  in circa il 60-70% dei casi dalla rottura delle varici esofagee.

GOV: VARICI ESOFAGO GASTRICHE GOV1: in continuazione con le varici esofagee e si estendono per 2-5 cm al di sotto della giunzione; GOV2: si estendono in direzione dl fondo gastrico. Il sanguinamento da tale sede è meno frequente, ma un’emorragia gastrica è più severa e gravata da una maggiore mortalità rispetto al sanguinamento da varici esofagee. Emorragia digestiva, cos’è e come si manifesta. Per emorragia digestiva si intende genericamente un sanguinamento che deriva da un tratto del tubo digerente, che può andare dall‘esofago fino all’ultima parte dell’intestino. L’emorragia digestiva può essere acuta o cronica. Le complicanze arteriose più comuni della malattia di Behçet sono dovute ad arterite necrotizzante, che determina trombosi e/o aneurisma. Emorragia digestiva Inquadramento del pazienteValutazione della perdita ematica e stabilizzazione del paziente Diagnosi della fonte di sanguinamento Trattamento dell’emorragia farmacologico endoscopico chirurgico ? Emorragia digestiva Ripristino delle perdite ematicheIpotensione severa Shock ipovolemico Hb < 7 mg/dl Emazie concentrate Plasma expanders Plasma fresco Età avanzata Coesistenza di patologie a rischio Anemia cronica pre-esistente 7 Emorragia digestiva Diagnosi della fonte di sanguinamentoEndoscopia digestiva Radiologia Medicina nucleare Video capsula 8

La terapia delle varici esofagee e gastriche è medica, endoscopica, radiologica interventistica o chirurgica (molto raramente).

  • gravidanza a rischio;
  • malattia preesistente della donna che può peggiorare durante la gravidanza;
  • condizioni di lavoro che possono pregiudicare il buon svolgimento della gravidanza.

Emorragia digestiva Diagnosi della fonte di sanguinamentoAngiografia diagnosi di fonte di sanguinamento massivo (sedi non raggiungibili con endoscopia) diagnosi di lesione post-sanguinamento (anomalie vascolari) 15

Emorragia digestiva Cause di sanguinamento digestivo superioreUlcera duodenale % Gastropatia erosiva % Ulcera gastrica % Varici esofagee % Mallory-Weiss % Esofagite % Duodenopatia erosiva % Neoplasia % Miscellanea % 19 Emorragia digestiva Recidiva di sanguinamento digestivo superiore e mortalitàRecidiva % Mortalità Varici esofagee Neoplasie gastriche Ulcera peptica 20 Emorragia digestiva TrattamentoFarmacologico vasopressina somatostatina octreotide Endoscopico Radiologico embolizzazione arteriosa Chirurgico 23 Emorragia digestiva non da varici Emostasi endoscopicaMETODICA INIETTIVA (adrenalina, polidocanolo, NaCl) COAGULAZIONE laser (nd-YAG) Argon gas ELETTROCOAGULAZIONE monopolare bipolare (bicap) HEATER PROBE METODI MECCANICI clips colla di fibrina 25 EMORRAGIA VARICI ESOFAGEE Storia naturale40% cirrotici sanguina da varici 30% recidiva a breve termine (6 sett.) Emorragia digestiva GOALS DELL’ENDOSCOPIADiagnosi della fonte di sanguinamento Emostasi endoscopica quando vi siano le appropriate condizioni 61 Nelle due immagini in basso vediamo varici isolate della grande curvatura (IGV1) e dell’antro (IGV2), che sono dette anche GAVE, cioè ectasie vascolari gastriche antrali. Facebook Twitter Google+ Pinterest Le varici nello stomaco sono vene sottomucose dilatate nello stomaco, e possono essere pericolose per la vita a causa di un´emorragia digestiva alta. Anche le varici gastriche possono apparire in pazienti con trombosi della vena splenica, dove le vene gastriche corte drenano il fondo del flusso dello stomaco.

Trattamento dell’emorragia acuta da varici esofagee

Alcune delle cause che possono provocare l´apparizione di varici nello stomaco possono essere: Il trattamento iniziale dell´emorragia per varici gastriche si concentra nella rianimazione, allo stesso modo delle varici esofagee.

Emorragia da varici gastro-esofagee Nei pazienti con emorragia da varici gastro-esofagee dovute a cirrosi sottostante, la somministrazione di octreotide in combinazione con specifici trattamenti (ad es. Profilassi antibiotica Terapia endoscopica Combinazione di terapieTERAPIA DELL’EMORRAGIA VARICOSA ACUTA Farmaci vasoattivi Trasfusioni Profilassi antibiotica Terapia endoscopica Combinazione di terapie 5 Profilassi antibiotica Terapia endoscopica Combinazione di terapieTERAPIA DELL’EMORRAGIA VARICOSA ACUTA Farmaci vasoattivi Trasfusioni Profilassi antibiotica Terapia endoscopica Combinazione di terapie 14 Profilassi antibiotica Terapia endoscopica Combinazione di terapieTERAPIA DELL’EMORRAGIA VARICOSA ACUTA Farmaci vasoattivi Trasfusioni Profilassi antibiotica Terapia endoscopica Combinazione di terapie 17 Profilassi antibiotica Terapia endoscopica Combinazione di terapieTERAPIA DELL’EMORRAGIA VARICOSA ACUTA Farmaci vasoattivi Trasfusioni Profilassi antibiotica Terapia endoscopica Combinazione di terapie 26 Profilassi antibiotica Terapia endoscopica Combinazione di terapieTERAPIA DELL’EMORRAGIA VARICOSA ACUTA Farmaci vasoattivi Trasfusioni Profilassi antibiotica Terapia endoscopica Combinazione di terapie 30 EFFETTO DELLA SOMMINISTRAZIONE DEL FATTORE VII RICOMBINANTE NEI PAZIENTI CIRROTICI CON EMORRAGIA DIGESTIVA J. Bosch et al GASTROENTEROLOGY 2004;127: : 37 EFFETTO DELLA SOMMINISTRAZIONE DEL FATTORE VII RICOMBINANTE NEI PAZIENTI CIRROTICI CON EMORRAGIA DIGESTIVA J. Bosch et al HEPATOLOGY : : 38 Le cause di recidiva più frequenti sono: Errata strategia diagnostica ed appropriatezza terapeutica Il risultato a lungo termine della terapia chirurgica delle varici è legato ad una corretta diagnosi.

Trattamento dell’emorragia acuta da varici gastriche

Emorragia continua o recidiva a brevissimoEMORRAGIA DIGESTIVA Prognosi Emorragia Acuta Superiore 80% 20% Arresto spontaneo Emorragia continua o recidiva a brevissimo 90% Sopravvivenza Decesso 10% 17

A) Emorragia digestiva superiore. più frequenti di emorragia digestiva superiore: ulcera della prima emorragia: il rischio di sanguinamento delle varici esofagee viene Emorragie digestive Per emorragia digestiva si intende la perdita di sangue in un tratto del tubo digerente, indipendentemente dalla sede, dalla causa e dalle modalità di insorgenza. Emorragie digestive superiorigastrite erosiva 10-20% dei casi di emorragia digestiva la maggioranza delle gastriti erosive regredisce in 24-48h 48 Flow-chart di trattamento della PMF Le varici esofagee sono dilatazioni e deformazioni patologiche permanenti delle vene nella parte inferiore dell’esofago, il tubo che collega la gola allo stomaco. La terapia per abbassare la pressione del sangue nella vena può ridurre il rischio di sanguinamento delle varici esofagee. Se le varici esofagee hanno un alto rischio di emorragia, il medico può raccomandare una procedura chiamata legatura elastica. Un farmaco chiamato octreotide (Sandostatina) è usato spesso in combinazione con la procedura endoscopica per curare l’emorragia da varici esofagee.

Creando un percorso aggiuntivo per il sangue, lo shunt riduce la pressione nella vena porta e spesso ferma l’emorragia da varici esofagee.

Emorragie da varici esofagee; prevenzione delle emorragie da sclerotizzazione intravaricosa esofagea; trattamento della sindrome epatorenalein pazienti con cirrosi epatica, in associazione alla somministrazion e di albumina umana. A volte, le varici esofagee possono rompersi, causando una emorragia potenzialmente mortale. Malattie epatiche e altre cause delle varici esofagee: Le varici esofagee sono più spesso una complicazione della cirrosi - cicatrizzazione irreversibile del fegato. CRITERI DI SELEZIONE: Tutti gli studi randomizzati di confronto tra somatostatina o analoghi con placebo o nessun trattamento in pazienti con sospetto di emorragia acuta o recente da varici esofagee. L’emorragia digestiva superiore è un emergenza medica piuttosto comune con una mortalità ospedaliera del 10% che negli ultimi anni non si è molto modificata. Il rischio di emorragia da varici è maggiore nei pazienti con varici di dimensioni grosse con segni rossi e severa compromissione della funzione epatica. Trattamento dell’emorragia acutaLa rottura delle varici esofagee (che si presenta con ematemesi e/o melena) è la causa di 60% - 70% delle emorragie digestive nella cirrosi. Le altre cause più frequenti sono la gastropatia ipertensiva (20%, che rappresenta un sanguinamento dalla mucosa dello stomaco) e le varici gastriche (5%, che sono delle vene dilatate nello stomaco). L’emorragia da varici gastriche rappresenta circa il 10% di tutti i sanguinamenti da ipertensione portale.

Stampa TAMPONAMENTO Si esegue in casi di emorragia acuta da varici esofagee per arrestare immediatamente il sanguinamento, prima di intervenire con il trattamento di legatura delle varici.

Sono disponibili pochi dati sul confronto diretto tra l’efficacia della Terlipressina ( Glipressina ) e dell’Octreotide ( Sandostatin ) come terapia adiuvante nella gestione endoscopica del sanguinamento delle varici. La misura di efficacia di Terlipressina e Octreotide era rappresentata dal controllo dell’emorragia variceale e sono stati inoltre valutati fattori predittivi della durata della permanenza ospedaliera. In conclusione, l’efficacia della Terlipressina non è inferiore a quella dell’Octreotide come terapia adiuvante nel controllo del sanguinamento delle varici esofagee e nella sopravvivenza ospedaliera. • Terapia antibiotica sempre raccomandata in caso di emorragia digestiva in atto, indipendentemente dalla procedura endoscopica da eseguire. L’emorragia digestiva nel paziente cirrotico è determinata  in circa il 60-70% dei casi dalla rottura delle varici esofagee. Trattamento dell’emorragia acuta da varici gastriche.Le varici gastriche sono presenti in circa il 20% dei pazienti con cirrosi. Linee – guida per la diagnosi ed il trattamento dell’emorragia digestiva superioredott. EMORRAGIA DA VARICI ESOFAGEEAnamnesi ed esame obiettivo Etilismo Epatopatia Trombosi portale Laboratorio Ematocrito Coagulazione Test di funzionalità epatica EMORRAGIA DA VARICI ESOFAGEE 2 EMORRAGIA DA VARICI ESOFAGEEAnamnesi ed esame obiettivo Etilismo Epatopatia Trombosi portale Laboratorio Ematocrito Coagulazione Test di funzionalità epatica EMORRAGIA DA VARICI ESOFAGEE ENDOSCOPIA 5 Controllo dell’emorragiaEMORRAGIA DA VARICI ESOFAGEE ENDOSCOPIA Sclerosi o legatura endoscopica NO SI Controllo dell’emorragia 7 L’emorragia delle vene dell’esofago (varici) è una delle complicanze più gravi che può verificarsi in un paziente affetto da una malattia cronica del fegato. L’emorragia delle varici dell’esofago richiede un intervento immediato per i rischi che ne possono derivare.